Browse By

Sardine fritte “dell’agente immobiliare” su letto di lattuga romana

Condividi l'articoloTweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on Facebook
Facebook

Soul-ingredienti:

  • 1 kg di sardine fresche
  • 100gr di farina di mais fina
  • 1 cucchiaino da tè di Pul Biber (fiocchi di paprika macinati grossolanamente)
  • Sale
  • Il succo di un limone
  • Olio di mais per friggere
  • 2 cespi di lattuga romana
  • Un ciuffo di prezzemolo
  • 3 porri
  • 2 scalogni
  • 2 piccoli lime
  • 3 cucchiai da minestra d’olio d’oliva

Procedimento:

Desquamate (se necessario) le sardine e sciacquatele in acqua fredda. Asportate ad ogni pesciolino la testa e praticate un’incisione all’altezza della pancia per ripulire le interiora. Lasciate i pesci per circa un’ora sotto acqua corrente fredda. Asciugateli poi su carta da cucina, salate e versatevi sopra alcune gocce di succo di limone

Spianate su di un piatto la farina di mais, un po’ di sale ed il Pul Biber. Scaldate olio di mais a sufficienza in una padella. Impanate con cautela i pesci e friggeteli dorati da entrambi i lati. Assorbite l’unto in eccesso con della carta da cucina.

Lavate i cespi d’insalata in acqua fredda. Scolate le foglie e tagliatele in piccoli pezzi. Fate lo stesso con il prezzemolo. Sbucciate lo scalogno e tagliatelo ad anelli sottili insieme al porro. Mischiate tutti gli ingredienti in un’insalatiera. Condite poi con olio d’oliva ed il succo dei lime.

Servite le sardine in un vassoio assieme all’insalata e decorate con il prezzemolo e qualche spicchio di limone. Accompagnate con del pane.

Condividi l'articoloTweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on Facebook
Facebook

One thought on “Sardine fritte “dell’agente immobiliare” su letto di lattuga romana”

  1. Avatar
    ant.binco says:

    Bellissimo il sito http://www.soulkitchen-ilfilm.it/. Nella sezione soundtrack c’è la possibilità di ascoltare alcuni brani. Bello bello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.