Browse By

Yakitori

Ingredienti:

  • 1/2 kg pollo disossato e senza pelle (meglio cosce e sovracosce)
  • 3 hg cipollotti
  • 4 cucchiai di sake
  • 1 cucchiaio di mirin (vino di riso dolce)
  • 5 cucchiai di salsa di soia giapponese (non troppo salata)
  • 1 cucchiaio di zucchero

Procedimento:

  1. Pulire la carne del pollo, tagliarla in pezzetti di 2 o 3 cm di lato. Pulire i cipollotti, tagliarli in tronchetti di 2 o 3 cm ed eventualmente tagliarli longitudinalmente per “aprire” il tronchetto.
  2. Comporre degli spiedini alternando un pezzo di pollo con un pezzo di cipollotto.
  3. Mescolare in un pentolino su fuoco medio-basso gli altri ingredienti, mescolando fino a quando lo zucchero non si è completamente sciolto, spegnere il fuoco.
  4. Versare la salsa ottenuta sugli spiedini e lasciar marinare una mezz’ora.
  5. Cuocere gli spiedini sulle braci (o ai ferri o, se proprio non avete alternative, in una padella inaderente a fuoco molto alto), voltando gli spiedini e spennellando col fondo di marinatura frequentemente. Togliere dalla cottura solo quando il pollo avrà cominciato ad inscurirsi.
  6. Eventualmente prima di servire potete spolverare con semi di sesamo tostati.

I sapori delle Isakaya

Se vi capita di andare in Giappone, vi consiglio di abbandonare appena potete i ristoranti per turisti e di avventurarvi nel cibo locale. Prime fra tutte le Isakaya, le osterie, dove sarete sicuramente gli unici occidentali e dovrete incrociare le dita per due aspetti fondamentali: il menù con le figure (non sperate di trovarlo in inglese) e un buco sotto al tavolo (non sperate nei tavoli con sedie all’occidentale, ma spesso un comodo buco sotto al tavolino basso tradizionale, pensato per riscaldare le gambe dei giapponesi d’inverno, salverà le vostre da una scomodissima posizione in ginocchio).

Il cibo è ottimo e spesso conveniente, l’atmosfera è quella di un luogo sospeso nel tempo e nella tradizione. Potete cominciare con piatti sicuri (come con il pollo Yakitori) per poi avventurarvi sempre più il là in questa cucina semplice ed affascinante.

[nggallery id=3]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.